Blog dell'ex consigliere del MoVimento 5 Stelle di Milano Zona 8

Blog dell'ex consigliere di Zona 8 del MoVimento 5 Stelle, Stefano Limido

giovedì 25 aprile 2013

Quesito matematico

Questo non lo pubblico per farvi sapere qello che guadagna un consigliere di Zona, ma perchè ieri mi sono proprio girate!
Sono andato a fare la dichiarazione dei redditi, la ragazza carinissima del CAF mi ha compilato il classico mod. 730, fantomatico numero del terrore per alcuni, che se neguardano bene dal compilare per non incappare in chissà quale malasorte. Mi sa che hanno ragione, a me non è andata benissimo. Eppure ero andato lì tranquillo: stesso lavoro, anche il reddito nonostante la cassa integrazione, stessa casa, stessa condizione familiare; insomma avrei dovuto portare a casa qualcosa come gli altri anni. Invece, sorpresa! "971€ da pagare a Luglio e 393€ a Novenbre". Ah! Come scusi? Devo pagare 1300€? Non può essere, com'è possibile, ci deve essere un errore!
Come mi spiega il responsabile che è stato subito coinvolto dalla ragazza, per controllare se per caso non avesse inserito qualche cifra in qualche casella sbagliata, dipende dal fatto che sommando i redditi si è passati ad aliquota diversa.
Adesso il quesito:

quale aliquota avevo e quale ho adesso, per passare dal credito di 241€ a 1300€ di debito, sapendo che la differenza dall'anno scorso è di 4295?

Ovviamente non si vince niente, mi piaccerebbe però sapere i numeri, Chiedo aiuto a voi, mi sembra una cifra troppo alta per essere frutto di redditi già tassati alla fonte, spero che ci sia qualche abile solutore o qualcuno che ne capisca di paghe e contributi per darmi una mano a digerire 'sto sasso.
Va bene visto che non mi risponde nessuno ve lo dico io, 

la stessa: il terzo scaglione di reddito

è quello compreso tra 28.001 euro e 55.000 euro, per contribuenti con un reddito massimo di 4.583 euro. L’aliquota IRPEF 2012 è fissata al 38% sulla soglia eccedente la seconda, (ossia si applica il 38% solo per la quota di reddito che supera i 28 mila euro, ai quali si applica l’aliquota precedente del 27%). In questo caso, la quota IRPEF sarà pari a 17.220 euro in caso di reddito più alto.
Aiuto ci capisco ancora meno!
Vado a cena,  forse  è meglio


lunedì 22 aprile 2013

Partecipazione


Venerdì 19 ho partecipato al tavolo che si è formato per volere dell'assessora Bisconti,  in linea con la politica della nuova Giunta Pisapia che ha come motto "partecipazione", in seguito alla richiesta di fermare la costruzione del nuovo Pala-AJ. Oltre ai rappresentanti dei vari settori dell'amministrazione, Milanosport, il Consiglio di Zona 8 in grande forza (Presidente, Presidente di commissione 1 parchi e giardini...mobilità, Vicepresidente di commissione 3...sport...) c'erano anche molti cittadini, rappresentanti di diversi comitati e persino il Segretario provinciale del SUNIA. Tutti riuniti intorno ad un tavolo per cercare una soluzione ai problemi che la costruzione del nuovo palazzetto polifunzionale porterà ai giardini del Lido, alla qualità della vita dei residenti, ai parcheggi ed alla viabilità della zona. Ognuno lì per partecipare appunto, peccato che la prima frase della Bisconti sia stata come una doccia fredda per tutti, una frase che suonava più o meno così: non interromperemo il progetto, il 26/4 partiranno i lavori; poi prosegue nella sua esposizione, è necessario dare continuità amministrativa, il progetto è stato rivisto su indicazione dell'assessorato che ha deciso di fornire unicamente parcheggi di servizio, per disabili e pullman, ubicati in zone limitrofe e non si faranno i parcheggi VIP all'interno del Lido.
Come? Assessore scusi, però lei forse non sa che il 26 Marzo è stata presentata da Milanosport la Denuncia di Inizio Attività con lo stesso progetto di parcheggi che non piace nè a lei nè al Consiglio di Zona, il quale ha deliberato all'unanimità il 21 Febbraio 2013 la totale bocciatura di quel progetto.
Anche allo sportello unico per l'edilizia ci sono alcuni problemi, mancano le copie dei disegni vistati relativi al parere sull'impatto paesaggistico, viene momentaneamente sospesa l'istruttoria in attesa di tutti i pareri degli enti interessati all'intervento, comincia l'elenco: vigili del fuoco, commissione provinciale di vigilanza, soprintendenza, ufficio bonifiche, ufficio urbanistica, ufficio viabilità e traffico, settore politiche ambientali ecc.; poche cose tutto sommato. Ma c'è di più, nella relazione tecnica si dichiara che il sito non è oggetto di procedimento di bonifica; questo si potrebbe tranquillamente smentire facendo un giro in piazza Stuparich, ma per chi non riesce c'è il breve filmato che potrà essere d'aiuto.
videoNeanche il SUNIA se la sente di prendere le difese dell'assessora, si lamenta del fatto che non ha tenuto minimamente conto degli incontri precedenti  e ritiene inutile proseguire il tavolo se poi non si viene ascoltati. La invita a riflettere con più calma sull'opportunità di proseguire col progetto, le fà notare che, come ha potuto riscontrare in altre occasioni, non c'è partecipazione da parte di questa amministrazione, la mancanza di ascolto dei bisogni dei propri elettori è in netto contrasto con quanto annunciato in campagna elettorale, quindi sarebbe il caso che i residenti della zona venissero informati su quanto stà accadendo sotto le loro case e le scelte che riguardano la qualità della loro vita vengano condivise e non imposte.
La risposta alla domanda di fondo di tutta la questione rimane comunque, perchè si deve costruire per forza lì il nuovo palazzetto polifunzionale?

domenica 7 aprile 2013

Bilancio 2012

Siamo arrivati alla resa dei conti per il 2012, il primo anno intero di consiliatura del M5S a Milano. L'anno scorso abbiamo speso neanche 900 mila euri ai quali ne vanno aggiunti 240 mila di gettoni, lo stipendio del Presidente (che non ho ancora) ed i rimborsi ai datori di lavoro per permessi usufruiti dai consiglieri. Non male tenuto conto conto della mole di lavoro sviluppata durante l'anno.
Peccato che alcune volte sarebbe stato meglio se ce ne fossimo restati a casa, come ad esempio l'8 Novembre scorso quando "IL CONSIGLIO DI ZONA 8 DELIBERA:
Di approvare la realizzazione dell'iniziativa "Ape Mantovano"...Per l'iniziativa si provvede allo stanziamento fino ad un massimo di euro 2500 IVA compresa...". Si tratta della seconda iniziativa per la raccolta di fondi a favore delle vittime del terremoto dell'Emilia che colpì anche parte della Lombardia: per la prima denominata "Apereggiano" (forse vi ricorda qualcosa questo nome?) furono stanziati 1200€ e ne vennero raccolti 1350.53 donati ad un'associazione  per la realizzazione della scuola materna nel Comune di Medolla (MO); dopo discussioni furibonde in commissione cultura ed in consiglio, anche fra gli stessi membri della maggioranza, dovute alla difficoltà ad ottenere da parte degli organizzatori un resoconto economico dell'iniziativa, per accogliere le richieste della Lega che chiedeva di destinare i fondi a favore delle vittime lombarde del sisma, fu deliberato l'incarico alle stesse associazioni di organizzarne un'altra per il 24 Novembre "il cui ricavato netto sarà devoluto in beneficenza per i paesi del Mantovano maggiormente colpiti." Delibera 207/2012 del 9/11/2012

Siccome alcuni dettagli non erano chiari la prima volta e non sono neanche stati chiariti in seguito, nonostante le richieste mie, ma anche di altri consiglieri di opposizione e di maggioranza, mi sono astenuto per la seconda volta sulla raccolta di fondi per la beneficenza in favore dei terremotati; poi ho fatto un'interrogazione scritta per sapere a chi, come, quando e quanti soldi erano stati donati. Ottenere le risposte non è stato semplice come sembrerebbe, ho dovuto fare una seconda interrogazione scritta per avere la risposta completa sulle due iniziative:  la seconda, riferita all'Apemantovano, mi è arrivata il 22 Marzo; il Vice Sindaco di Medolla invece mi ha risposto il 5 Aprile. La prima sorpresa è stata quella di scoprire che la Zona 8 che ha organizzato la raccolta di fondi non risulta che abbia donato niente a nessuno, si perchè i versamenti li ha effettuati l'associazione Rinascimento Metropolitano che si è fatta bella KOLKULODEJALTRI! Inoltre, a fronte dei 2500€ stanziati per l'Apemantovano, l'Associazione Commercianti Poggesi che è stata scelta come destinataria della beneficenza (non si sa a che titolo) ne ha ricevuti 618,87! Direi un ottimo investimento, con un ritorno d'immagine strepitoso poi!
Complimenti a tutti, la prossima volta stiamo a casa così risparmiamo qualche soldino di commissioni e consiglio, facciamo fare un versamento dagli amministrativi per la cifra che vogliamo almeno così si saprà che il CDZ8 si è impegnato a favore delle vittime del terremoto.
Per la cronaca il presidente di commissione non è più lo stesso, speriamo che si muova in maniera più saggia in futuro.